Guida sintetica all’ultima partita del primo turno della Champions League

Ovvero tante buone scuse per non andare al cinema 

Gruppo A

In questo girone Porto e PSG sono già sicure di passare il turno. Si affrontano per decidere chi lo farà da prima. Favoriti i parigini, nonostante il momentaccio, perché Ancelotti è un maestro, e poi giocano a casa. A Zagabria, la Dinamo cerca il primo gol, il primo punto e la prima botta di culo per interrompere la serie negativa peggiore della storia.

Perché seguire il girone: Per vedere come se la cava Carletto in questo momento delicato, se invece volete seguire l’altra partita, una scusa non vi serve perché la vostra compagna vi avrà già lasciato a causa di Dinamo Kiev – Din. Zagabria dell’andata

Gruppo B

Anche qui Shalke 04 e Arsenal si giocano il primo posto sicure di passare agli ottavi. Lo fanno rispettivamente a Montpellier e sul Pireo contro l’Olympiakos. I tedeschi partono in vantaggio di un punto, ed hanno la partita meno impegnativa tra le due.

Perché seguire il girone: perché dovrebbero essere due partite divertenti tra quattro squadre che giocano bene. E poi i tifosi greci meritano a prescindere stima e fiducia.

Gruppo C

Malaga primo e Milan secondo, l’aritmetica ha già parlato. Lo Zenit cerca punti per la coppa Uefa a San Siro, mentre L’Anderlecht è atteso dalla sorpresa del torneo. Gli spagnoli hanno giocato un’ottima prima fase e sono imbattuti; la banda Spalletti dovrebbe spuntarla, ma questa Champions è stata disastrosa, potrebbe finire peggio.

Perché seguire il girone: per vedere se il Milan è veramente in ripresa come sembra dal campionato e perché il Malaga ha sempre giocato belle partite.

Gruppo D

Il Real Madrid gioca un autentico spareggio con l’Ajax. Purtroppo si gioca al Bernabeu, quindi Mou dovrebbe spuntarla. In caso di sconfitta, i lancieri potrebbero essere immeritatamente esclusi dall’Europa in caso di vittoria del City con il Borussia Dortumund.

Perché seguire il girone: perché questo è stato il gruppo più avvincente, il Dortumund è stata la squadra che più ha impressionato nella prima fase e giustamente ha vinto il girone.Di Jürgen Klopp si parla troppo poco nonostante un anno e mezzo da manuale. Per me il miglior allenatore della stagione passata. Fa da contraltare il City, ancora una volta vedrà gli ottavi dalla tv per la gioia gli emiri spendaccioni. Dispiace solo per Mario Balotelli.

Image

Gruppo E

La Juve va a Donetsk per cercare il punto della matematica che qualificherebbe entrambe. Possibile il biscottone per buttare fuori dalla coppa il Chelsea campione in carica. I londinesi giocheranno a Standford contro i semi-amatori boscaioli del Nordsaelland che quasi facevano lo sgambetto agli uomini di Conte.

Perché seguire il girone: perché magari a Luiz Adriano gli salta la brocca, se ne infischia del biscotto (come se n’è infischiato del fair play) e rende la vita difficile alla Juve. Sull’altro campo sarà interessante vedere Rafa Benitez se riesce a far girare i Blues dopo un avvio penoso nella Premier dopo l’esonero di Di Matteo

Image

Gruppo F

Il Bayer schiacciasassi affronta in Baviera il Bate Borisov mentre a Lille arriva il Valencia. Sfida incrociata tra tedeschi e spagnoli per la testa del girone. Favoriti i primi perché più continui e avvezzi a queste partita dei secondi

Perché seguire il girone: forse solamente una simpatia per una delle quattro squadre potrebbe essere decisiva, io francamente non lo seguirei, visto quello che accade nei prossimi due.

Gruppo G

Benfica e Celtic si giocano il secondo posto in paradiso dietro il Barça. Gli Irlandesi affrontano lo Spartak Mosca in casa propria. Sono ovviamente favoriti rispetto ai lusitani che vanno in gita al Camp Nou. Probabile il turn over di Villanueva, visto che non c’è motivo di spingere a mille.

Perché seguire il girone: perché il Celtic merita di passare il turno dopo quanto fatto con il Barcellona. Non succeder mai, ma sarebbe bellissimo che i biancoverdi fossero campioni d’Europa nel 125simo anno dalla fondazione.

Image

Gruppo H

Situazione speculare al gruppo precedente, con il Man Utd guarda tutti dall’alto e Galatasaray e Cluj si giocano il secondo posto che vale la gloria degli ottavi. I turchi sono favoriti dato che giocano a Braga mentre per i rumeni non sarà facile all’Old Trafford. Quest’anno Ferguson ha ottenuto la qualificazione con un turno d’anticipo con il minimo sforzo e senza mai convincere. Ciò nonostante i Red Devils sono nel circolo delle favorite per la vittoria finale.

Perché seguire il girone: perché muoio dalla voglia di vedere ancora lo spettacolo dell’Ali Sami Yen ai quarti. E perché Fatih Terim è uno dei maestri di calcio rimasti in circolazione.

Image

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *